background

Dintorni

 

 

625669 550405228337749 1269600804 nZambrone è un piccolo comune del vibonese che si estende sul versante tirreno della Calabria, al centro della "Costa degli Dei" e a 7 km da Tropea. Dal punto di vista paesaggistico  è una località che vanta una particolare conformazione territoriale per la coesistenza di bianche spiagge e di verdi colline che,  volgendo verso il mare, offrono spettacolari tramonti sull'arcipelago delle Isole Eolie.   Il litorale, caratterizzato da una varietà di ambienti marini,  passa repentinamente dalle lunghe e basse spiagge alle scogliere granitiche come punta Capo Cozzo, conosciuto come lo Scoglio del Leone.

 

483524 550404901671115 1922916127 n

 

Parghelia sorge tra i comuni di Zambrone e Tropea , è una delle località della costa tirrenica che vanta spiagge dorate alternate a piccole baie che si estendono fino alla scogliera della Pizzuta
dove si eleva lo scoglio del Palombaro. Interessanti da visitare sono la maestosa scogliera della "Pizzuta" e le belle colline "Florio  Felosi, la Chiesa di S.Andrea, la Chiesa di S.Maria di Portosalvo all'interno della quale è possibile ammirare le tele appartenenti alla scuola napoletana e alla scuola Salimene.

 

IMG 0353Tropea, denominata "La perla del Tirreno"per la sua sabbia bianca e il mare cristallino, è una delle località balneari più rinomate della Calabria.
La cittadina turistica sorge adagiata su uno sperone di roccia di fronte al quale si erge un piccolo isolotto sul quale si trova la chiesa di Santa Maria dell'Isola che rappresenta l'emblema della città, anticamente un monastero benedettino, restaurato in tempio nel rinascimento e abbellito da un portico barocco. Il centro storico conserva antichi palazzi nobiliari di origine patrizia, monumenti, la cattedrale normanna dell’XI sec., la chiesa di Sevidentean Demetrio e il museo degli Antichi Mestieri di Calabria.
Fra gli eventi che interessano la cittadina: il Tropea Blues Festival, il Tropea Film Festival ed una serie di manifestazioni culturali e folkloristiche di vario tipo.

 

 DSC03937Isole eolie, definite le "sette perle del mediterraneo", sono un arcipelago di origine vulcanica individuato appena alcune miglia fuori del litorale della Calabria nel mar Tirreno.

Si tratta di vulcani sempre attivi e quando ci si avvicina non si può fare a meno di essere invogliati ad esplorarle. Panarea è la più piccola ma anche la più frequentata da giovani ed offre una vita notturna niente male. Chi va a Vulcano non può non immergersi almeno per un minuto nel laghetto naturale dei fanghi caldi. Lipari, la più grande, è detta la montagna bianca perché costituita dalla pomice una pietra che in acqua sta a galla. Salina è l'isola che ha affascinato Massimo Troisi infatti e proprio lì che è stato girato il Film "Il Postino", inoltre è famosa per i capperi e per la produzione di Malvasia il famoso nettare degli dei. Stromboli si presenta come un enorme gigante nero col pennacchio infatti quando il sole tramonta è possibile vedere la fiamma del vulcano uno spettacolo unico al mondo. Rimangono Alicudi e Filicudi che sono le più antiche e tutte e due dotate di straordinaria bellezza in quanto sono le più incontaminate.

 

chiesa piedigrottaPizzo è una città situata al centro del Golfo di S. Eufemia in una posizione incantevole tra mare, monti. Dalle sue piazze, vere terrazze sul mare, si ammirano vedute suggestive e un mare azzurro che lasciano spaziare lo sguardo fino al vulcano Stromboli.
Nel vecchio abitato, in fondo alla Piazza della Repubblica che è il luogo principale ed è considerata il “salotto” della città, sorge il Castello Murat. Proprio in questo luogo, il castello Aragonese, fu tenuto prigioniero e in seguito condannato a morte Gioacchino Murat, re di Napoli e cognato di Napoleone Bonaparte. I vicoli del centro storico s’intersecano in un dedalo di saliscendi e le case si ergono su una scabra rupe sporgente a guisa di promontorio verso il mare come la prua di una nave. Altri luoghi d’interesse sono: La Chiesa di San Giorgio, che si trova al centro del paese. È un edificio barocco eretto nel 1632 con un portale in marmo; La Chiesa di Piedi grotta scavata nella roccia di tufo da naufraghi napoletani alla fine del Seicento per ringraziare Dio della vita salva. Di rilievo il convento dei padri minimi di San Francesco di Paola.

 

53147950Serra San Bruno è un piccolo borgo situato tra le belle foreste dell'ampia conca dell'Ancinale, cuore e centro più importante delle Serre vibonesi. Il suo principale fattore di attrazione turistica è la Certosa,sorta sulle terre donate dal Gran Conte Ruggero il Normanno. Essa è situata in un bosco alla periferia della cittadina, in un luogo di mistica bellezza e meta di pellegrinaggio e preghiera.
 
 
capo-vaticano-1362472380Capo Vaticano è' un'estesa località balneare del comune di Ricadi, caratterizzata da un panorama mozzafiato. Il promontorio di Capo Vaticano è situato sulla costa degli dei sul litorale tirrenico calabrese, di fronte allo Stromboli e alle Isole Eolie, separa il golfo di Sant'Eufemia e quello di Gioia Tauro, e comprende la zona costiera dalla baia del Tono fino alla baia di Santa Maria e alle ultime propaggini del Monte Poro. Sul promontorio è installato dal 1870 un faro dalla Torre cilindrica, su fabbricato a un piano con tetto a terrazza.
La più suggestiva baia è quella di Grotticelle, formata da tre spiagge contigue. Secondo una nota rivista francese, Capo Vaticano è considerata la terza spiaggia più bella d'Italia e fra le 100 spiagge più belle al mondo.
 
 
bronzi-reggio1Reggio Calabria è la città più importante della regione Calabria, situata lungo il litorale costiero sullo stretto di Messina in un clima tipicamente mediterraneo. Con certezza si può affermare che fu una delle prime colonie greche d'Italia.Tra le attrattive da non perdere ci sono i famosissimi Bronzi di Riace, due statue greche del V secolo A.C. rinvenute dal fondo del mar Ionio nel 1972. Gli stessi si possono   ammirare all'importante Museo Nazionale del Lido sito in corso Garibaldi, insieme ad una bellissima collezione di reperti ellenistici. E' consigliata una passeggiata sul lungomare della città considerato dal D’Annunzio  " uno tra i più belli d’Europa"
 
 
 

Scilla castello Scilla, situata sullo Stretto di Messina, è un importante centro turistico della Costa Viola, così chiamata per il colore che assumono le acque in determinate ore della giornata. È una delle cittadine più pittoresche della costa tirrenica calabrese, situata ad anfiteatro digradante verso le due baie (Marina Grande e Chianalea) divise dalla mitica rupe a picco sul mare, sormontata dal castello che domina il porticciolo. È un notevole centro peschereccio, agrumario e stazione balneare, con bella spiaggia e approdo turistico. Una delle attività più redditizie era la pesca del pesce spada, che ha origini antichissime e che si pratica ancora oggi con caratteristiche imbarcazioni chiamate “Spadare” o “luntre”.
Scilla è ulteriormente famosa perchè citata insieme al mostro di Cariddi nell'Odissea di Omero.